SOLUZIONI PARADOSSALI PER PROBLEMI COMPLESSI

La psicoterapia costruttivista – interazionista ha origini antichissime e il suo pensiero è nato da una convergenza tra diverse discipline tra cui la filosofia, la sociologia, l’antropologia. Così non c’è da meravigliarsi se tra i pensatori interazionisti troviamo nomi illustri come Protragora, G.B. Vico, G. Mead.

 

Il mio lavoro terapeutico, nello specifico, si rifa’ alla terapia strategica di Paul Watzalawick e l’ipnosi di Milton Erickson.

 

Il mio modo di lavorare include in un percorso psicoterapeutico entrambi i metodi, scegliendo secondo le peculiarità della persona e le caratteristiche del problema tempi e modalità del loro uso.

 

Paul Watzalawick sosteneva che gli esseri umani nel tentativo di risolvere una propria difficoltà, mantenendo la stessa modalità di azione e di pensiero, non fanno altro che mantenere e peggiorare la situazione (tentate soluzioni disfunzionali).

 

Milton Erickson concepiva la mente inconscia come creativa, generatrice di soluzioni e ha come obiettivo il bene della persona.

Il rapporto ipnotico è molto simile a una normale conversazione e sfrutta la naturale qualità della mente di avere stati di trance (basta pensare a quando preghiamo, meditiamo, ascoltiamo la musica etc).

 

Pertanto nella concezione ericksoniana dell’ ipnosi:

- non si regredisce a vite passate o parallele;

-non si possono attuare comportamenti contro la propria volontà o moralità;

-non si perde coscienza di sé (dormire, sincopi etc);

-non è  nè un atto di forza, nè di potere e si è sempre consapevoli e collaborativi;
- il percorso ipnotico è continuativo e costante;

-E SOPRATTUTTO E' VOTATA ESCLUSIVAMENTE AL BENESSERE DELLA PERSONA.

 

NB: In Italia l'ipnosi, se indicata come terapia o psicoterapia, la  può praticare solo un medico o uno psicologo abilitati alla psicoterapia. 

(sentenza numero 34200 del 20/06/2007 della corte suprema di cassazione)

 

NEL VIDEO SOTTOSTANTE PUO' OSSERVARE UNA SESSIONE IPNOTICA CONDOTTA PERSONALMENTE DA MILTON ERICKSON.

DISAGI TRATTATI:

"La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla, ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te."
"La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla, ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te."
  • Ansia, attacchi di panico, fobie;
  • Paure e ossessioni;
  • Disordini alimentari;
  • Dipendenze;
  • Depressione e/o angoscia di varia natura;
  • Difficoltà relazionali con partner, figli o colleghi di lavoro;
  • Sessualità nella coppia o disagi individuali;
  • Difficoltà nello studio o nella concentrazione;
  • Scelte di vita, percorsi esperienziali, autostima e motivazione.
Gli uomini credono volentieri ciò che desiderano (Giulio Cesare)
Gli uomini credono volentieri ciò che desiderano (Giulio Cesare)

In generale l’innovazione e la sua conseguente efficacia della psicoterapia interazionista può essere riassunta nei seguenti punti:

 

- le forme di pensiero e le azioni problematiche non sono giuste o sbagliate, sane e patologiche, ma solo “tentate soluzioni”, spesso difensive e adattative che generano effetti disfunzionali;

- le persone costruiscono l’esperienza di sé, degli altri e del mondo, replicandola e variandola attraverso sistemi rappresentazionali, di cui il linguaggio, l’azione e la comunicazione sono gli elementi generativi più importanti;

- le persone contribuiscono a costruire la teoria su di sé, gli altri e sul mondo che genera e mantiene i loro problemi.